La libertà di scelta non ha prezzo, è gratuita.

Scaricare Firefox

I link seguenti conducono direttamente al sito ufficiale mozilla.com/org (che eventualmente vi smisterà verso server più performanti). Ricordate che per questioni di sicurezza ed affidabilità è buona norma scaricare i programmi solo dai siti ufficiali.

Quando cliccate si aprirà una finestra di conferma, scegliete di salvare il programma, salvatelo in una cartella (non selezionate "apri"!), ad esempio in Documenti. Dopo aver cliccato su OK il file verrà salvato. Si tratta di attendere pochi secondi affinché il download sia completato (dipende dalla velocità della vostra connessione, il file comunque è relativamente piccolo, circa 7,6 MB). Quando è finito il download (cioè la memorizzazione del file sul proprio PC) andate al passaggio successivo.

Scarica Firefox dal sito ufficiale

Sistemi operativi supportati: Windows 2000, XP, Server 2003, Vista, 7; Mac OS X 10.5, 10.6, 10.7

Nota per utenti GNU/Linux: è consigliabile scaricare e installare Firefox usando il gestore pacchetti presente nella vostra distribuzione.

Firefox in lingua inglese British (en-GB):

Nota: la versione in inglese è presente per chi è abituato ad usare software in tale lingua, l'utente comune troverà più opportuno installare la versione in italiano.

Requisiti hardware minimi per Windows

Per altre piattaforme e lingue consultate questa pagina.

Firefox per Windows 98/98SE/ME

L'ultima versione a supportare ufficialmente tali sistemi operativi è la 2, ma è caldamente sconsigliato installarla dato che non è più aggiornata da Dicembre 2008 e soffre di gravi vulnerabilità.

C'è però un modo per usare l'ultima versione di Firefox su Windows 98/98SE/ME. Consiste nell'installare KernelEx e successivamente Firefox. Va tenuto in conto che potrebbero esserci alcuni bug. È bene sottolineare che collegare ad Internet un PC con un sistema operativo non più aggiornato e dunque pieno di vulnerabilità è un grosso azzardo dal punto di vista della sicurezza.
Meglio sarebbe aggiornare il sistema operativo a Windows XP/Vista/7/8 o passare ad un diverso sistema operativo, ad esempio una distribuzione GNU/Linux. Per citarne alcune semplici da usare: Linux Mint, Fedora, Ubuntu, OpenSuse. Controllate i requisiti hardware delle distribuzioni, ve ne sono alcune adatte anche a PC molto vecchi (con meno di 256MB di RAM o processore inferiore a Pentium III 600Mhz).